RIUNIONE DEL 9 MAGGIO

admin 10 maggio 2012 0
RIUNIONE DEL 9 MAGGIO

Ovviamente la riunione ha riguardato quasi per intero l’analisi dei risultati elettorali europei e italiani.

Dei dati europei si è preso atto dell’affermazione socialista in Francia, che comunque produrrà un cambiamento degli equilibri che governano   lo scenario continentale e che conferma il buon risultato del Front de Gauche , e dello straordinario risultato dei nostri omologhi della sinistra anticapitalista in Grecia vessata dalle politiche della Bce. Alcuni compagni hanno sottolineato le proposte politiche intransigenti e radicali che questi partiti hanno proposto.

Il risultato delle elezioni amministrative molto parziali in Italia, ci consegnano una situazione nella quale tutti i partiti vengono fortemente penalizzati (in maniera maggiore la destra, che appoggi o meno il governo Monti). Quasi tutti gli intervenuti hanno dato un giudizio negativo sul risultato del movimento cinque stelle, giudicato populista e per alcuni aspetti qualunquista e di destra (insomma nel solco del voto  di protesta alla “prima” lega o al partito radicale).

Il risultato del Partito della Rifondazione Comunista interpretato  come una sostanziale tenuta non ha però soddisfatto molti compagni che in questa fase di dura crisi economica e sociale si aspettavano di poter raccogliere il malcontento contro la politica del governo, e dei partiti che lo sostengono, che da sempre contrastiamo senza cedimento.Di particolare importanza il risultato di Palermo dove abbiamo sostenuto con saggezza la candidatura Orlando e, per quanto riguarda la Toscana e specificamente la provincia di Firenze,  il risultato  ottenuto in Valdarno dove il partito ha, non solo confermato, ma aumentato la propria presenza, segno del buon lavoro svolto. Molto criticata da tutti la disinformazione e l’oscuramento delle nostre posizioni che regna nei mezzi di comunicazione di massa, con in particolare l’uso strumentale dei sondaggi (con Sel che era stimata a  tre volte il Prc e che invece ha ottenuto risultati paragonabili al nostro!) . Comunque tutto questo non basta a spiegare la scarsa penetrazione delle nostre idee e delle nostre proposte. Alcuni compagni hanno indicato una nostra inadeguatezza dei gruppi dirigenti nazionali nella gestione attuale (ad esempio scarsa attenzione all’uso di internet, l’unico mezzo di comunicazione rimastoci). Per alcuni la difficoltà è dovuta anche una mancanza di vera unità tra i compagni che dirigono il partito.

Si è parlato quindi del tesseramento al circolo che è attualmente al 90%  di reiscrizioni, cioè sta andando benissimo e dell’organizzazione della nostra partecipazione alla manifestazione nazionale di sabato 12 maggio a Roma. Deciso di portare lo striscione del circolo.

Si è poi confermato di dare pubblicità al nostro documento di risposta alla  proposta  del Comune di Firenze di vendere la villa di Rusciano.

Trattato anche del sito internet e dell’elezione al Circolo Boncinelli, che ci ospita, e di cui alcuni compagni sono soci.

La riunione è terminata alle 23,30

 

 

Print Friendly

Lascia un commento »